Vendita di macchine da scrivere perfettamente restaurate e funzionanti.

Showing all 12 results

MACCHINE DA SCRIVERE VINTAGE
FACIT TP1

FACIT, 1963, Svezia, con custodia


220,00
FACIT TP1
220,00
FACIT TP1
220,00

Descrizione

Facit (Facit AB) è stata un’azienda di prodotti per ufficio fondata nel 1922 da Elof Ericsson ad Atvidaberg, in Svezia. Iniziò la produzione con le calcolatrici meccaniche sotto il nome di AB Atvidabergs Industrier; il primo calcolatore a 10 cifre uscì nel 1932 e venne chiamato Facit, diventando subito un grande successo. FACIT TP1 SVEZIA 1963

Categorie: ,

Lista desideri
Lista desideri
_L5A0690
_L5A0687
_L5A0693
Libri MACCHINE DA SCRIVERE
Macchine da scrivere

Volume XXIII

Corrado Alvaro – Emilio Cecchi – Giorgio Manganelli


22,00
Macchine da scrivere
22,00
Macchine da scrivere
22,00

Descrizione

Edizione composta in monotype caratteri Garamond corpo 12
stampata tipograficamente con caratteri piombo su carta Zerkall Bütten

40 pagg. cucito a mano
575 copie numerate
formato cm 13,50 x 19,50
Editore Henry Beyle Milano

Categorie: ,

Lista desideri
Lista desideri
macchine_da_scrivere
MACCHINE DA SCRIVERE
Underwood

Questa macchina fa parte della collezione Bonvini


Underwood
Underwood

Descrizione

La Underwood Typewriter Company è stata una azienda produttrice di macchine per scrivere, con sede a New York.

Nel 1895 la Underwood ha prodotto la prima macchina per scrivere di ampio successo commerciale, la Underwood 1, che basava la sua fortuna sull’introduzione della scrittura visibile, con un metodo appena brevettato.

Negli anni sessanta viene acquistata dalla concorrente italiana Olivetti, che vuole entrare con più forza nel mercato americano.

Lista desideri
Lista desideri
Categoria:

_L5A0536-1
_L5A0532-1
MACCHINE DA SCRIVERE
Nastro per macchina da scrivere

nastro nero e rosso per macchine da scrivere


15,00
Nastro per macchina da scrivere
15,00
Nastro per macchina da scrivere
15,00

Descrizione

Nastro per macchine da scrivere nero e rosso, compatibile con la maggiora parte di macchine da scrivere Olivetti

Categoria:

Lista desideri
Lista desideri
_L5A0520-1
Libri MACCHINE DA SCRIVERE
COME COLLEZIONARE MACCHINE DA SCRIVERE

Cristiano Casonati, 2020


17,90
COME COLLEZIONARE MACCHINE DA SCRIVERE
17,90
COME COLLEZIONARE MACCHINE DA SCRIVERE
17,90

Descrizione

Questo libro è una guida all’acquisto, alla raccolta e alla cura delle macchine da scrivere dedicato a tutti gli appassionati e ai collezionisti; l’autore nella sua lunga attività di tecnico restauratore specializzato proprio in macchine da scrivere, ha raccolto una serie di preziosi consigli, suggerimenti ma anche annedoti che in questo secondo volume mette a disposizione di tutti coloro che sono iteneressati all’argomento.

224 pgg. copertina morbida

Autore: Cristiano Casonati

Editore: Sandit

Anno: 2020

Categorie: ,

Lista desideri
Lista desideri
91oBdtHkB-L
Libri MACCHINE DA SCRIVERE
ALLA (RI)SCOPERTA DELLA MACCHINA DA SCRIVERE

Cristiano Casonati, 2019


13,90
ALLA (RI)SCOPERTA DELLA MACCHINA DA SCRIVERE
13,90
ALLA (RI)SCOPERTA DELLA MACCHINA DA SCRIVERE
13,90

Descrizione

Manuale tecnico-pratico per la conoscenza e l’utilizzo della macchina da scrivere; il libro, scritto da uno dei massimi esperti italiani in materia, è rivolto ai collezionisti, agli appassionati e più in generale a tutti i curiosi sull’argomento nell’era digitale

148 pgg. copertina morbida

Autore: Cristiano Casonati

Editore: Sandit

Anno: 2019

Categorie: ,

Lista desideri
Lista desideri
81pdDgFzXKL
MACCHINE DA SCRIVERE
OLIVETTI MP1 ICO NERA

Olivetti, 1932, Italia

con custodia

Venduta


OLIVETTI MP1 ICO NERA
OLIVETTI MP1 ICO NERA

Descrizione

Nata da un’idea di Adriano Olivetti e Gino Levi Martinaroli, capo dell’Ufficio Progetti e Studi fondato nel 1929, la Olivetti MP1 fu progettata materialmente nel 1932 da Riccardo Levi, con design di Aldo e Adriano Magnelli. È la prima macchina da scrivere portatile della Olivetti, ed è conosciuta anche come modello ICO. Il modello fu in produzione dal 1932 al 1950, per poi essere sostituita dalla Lettera22. Oltre ai tasti di scrittura la tastiera include una barra spaziatrice, due tasti delle maiuscole, un tasto fissamaiuscole, il tasto di ritorno e un tasto di tabulazione. L’insieme dei tasti di scrittura ha un’evidente mancanza: non è presente il tasto col numero 1 che si ottiene utilizzando la lettera l (elle) minuscola oppure la I (i) maiuscola; allo stesso modo non è presente lo zero, che si ottiene digitando la O (o) maiuscola. Sebbene questo oggi possa sembrare strano, era invece piuttosto comune nelle vecchie macchine per scrivere. Mancano anche i tasti per le vocali accentate maiuscole usate nella scrittura della lingua italiana. OLIVETTI MP1 ICO – NERA 1932 ITALIA Con custodia originale

Lista desideri
Lista desideri
Categoria:

_L5A0547-1ICOnera_02
_L5A0544-1_ICOnera_01
_L5A0547-1ICOnera_04
_L5A0547-1ICOnera_03
MACCHINE DA SCRIVERE
ROYAL PORTABLE 2

Royal, 1928, USA, con valigetta


280,00
ROYAL PORTABLE 2
280,00
ROYAL PORTABLE 2
280,00

Descrizione

La macchina per scrivere Royal è stata senza dubbio una delle macchine più vendute nella storia: come la Remington e la Underwood è stata un marchio leader del mercato mondiale. La Royal Typewriter Company è stata fondata nel gennaio del 1904 in un negozio di vendita di macchine a Brooklyn, New York, da Edward B. Hess e Lewis C. Myers. Nel marzo 1906 è stata venduta la prima macchina Royal n.1. ROYAL 2 PORTATILE 1928 USA Con custodia originale

Categoria:

Lista desideri
Lista desideri
IMG_2373
IMG_2379
IMG_2388
MACCHINE DA SCRIVERE
OLIVETTI LETTERA 35

Olivetti, 1972, Italia, con custodia


190,00
OLIVETTI LETTERA 35
190,00
OLIVETTI LETTERA 35
190,00

Descrizione

La Lettera 35 fu progettata nel 1972 da Mario Bellini. Come già la Olivetti Dora, la Olivetti Valentine e la Olivetti Lettera DL, riprende meccanicamente la Lettera 32, uscita nel 1963 e progettata da Marcello Nizzoli.

La versione italiana della macchina utilizza il layout QZERTY, anche se sono state prodotte versioni con disposizioni differenti di tasti a seconda della lingua a cui erano rivolte. I tasti alfanumerici sono 43 per un totale di 86 segni. Oltre a questi, la tastiera include una barra spaziatrice, due tasti per impostare le lettere maiuscole, un tasto di blocco delle maiuscole, una levetta per poter oltrepassare i margini impostati, un tasto per retrocedere di un carattere, una levetta per impostare le tabulazioni e un tasto (rosso) per passare da una tabulazione all’altra. L’insieme dei caratteri a disposizione ha evidenti mancanze: non è presente il tasto col numero 1 che si ottiene utilizzando la lettera l (elle) minuscola oppure la I (i) maiuscola; mancano i tasti per le vocali accentate maiuscole usate nella lingua italiana, che andavano sostituite dalle lettere normali seguite dall’apostrofo. Questa tipologia di soluzioni era piuttosto comune nelle macchine per scrivere dell’epoca.

OLIVETTI LETTERA 35

1972

ITALIA

Con custodia originale

Categoria:

Lista desideri
Lista desideri
IMG_2328
IMG_2339
MACCHINE DA SCRIVERE
OLIVETTI MP1 ICO GIALLA

Olivetti, 1932, Italia

con custodia

Venduta


260,00
OLIVETTI MP1 ICO GIALLA
260,00
OLIVETTI MP1 ICO GIALLA
260,00

Descrizione

Nata da un’idea di Adriano Olivetti e Gino Levi Martinaroli, capo dell’Ufficio Progetti e Studi fondato nel 1929, la Olivetti MP1 fu progettata materialmente nel 1932 da Riccardo Levi, con design di Aldo e Adriano Magnelli. È la prima macchina da scrivere portatile della Olivetti, ed è conosciuta anche come modello ICO. Il modello fu in produzione dal 1932 al 1950, per poi essere sostituita dalla Lettera22. Oltre ai tasti di scrittura la tastiera include una barra spaziatrice, due tasti delle maiuscole, un tasto fissamaiuscole, il tasto di ritorno e un tasto di tabulazione. L’insieme dei tasti di scrittura ha un’evidente mancanza: non è presente il tasto col numero 1 che si ottiene utilizzando la lettera l (elle) minuscola oppure la I (i) maiuscola; allo stesso modo non è presente lo zero, che si ottiene digitando la O (o) maiuscola. Sebbene questo oggi possa sembrare strano, era invece piuttosto comune nelle vecchie macchine per scrivere. Mancano anche i tasti per le vocali accentate maiuscole usate nella scrittura della lingua italiana. OLIVETTI MP1 ICO – gialla 1932 ITALIA Con custodia originale

Lista desideri
Lista desideri
Categoria:

_L5A0546-1_ICOgialla_04
_L5A0546-1_ICOgialla_03
_L5A0544-1_custodia_ICOgialla_01
_L5A0546-1_custodia_ICOgialla_02
MACCHINE DA SCRIVERE VINTAGE
FACIT TP2

FACIT, 1967, Svezia, con custodia


220,00
FACIT TP2
220,00
FACIT TP2
220,00

Descrizione

Facit (Facit AB) è stata un’azienda di prodotti per ufficio fondata nel 1922 da Elof Ericsson ad Atvidaberg, in Svezia. Iniziò la produzione con le calcolatrici meccaniche sotto il nome di AB Atvidabergs Industrier; il primo calcolatore a 10 cifre uscì nel 1932 e venne chiamato Facit, diventando subito un grande successo.

FACIT TP2

SVEZIA

1967

 

Categorie: ,

Lista desideri
Lista desideri
IMG_2330
IMG_2338
IMG_2415
IMG_2421
MACCHINE DA SCRIVERE
OLIVETTI STUDIO 46

Olivetti, 1974, Italia, con valigetta


150,00
OLIVETTI STUDIO 46
150,00
OLIVETTI STUDIO 46
150,00

Descrizione

La Studio 46 stata progettata dagli architetti e designer Mario Bellini, Antonio Macchi Cassia, Gianni Pasini e Sandro Pasqui nel 1973; la prima versione è uscita nel 1974; successivamente ne sono uscite altre 3 grazie al successo conseguito negli uffici e nelle case dalla prima versione. La prima aveva la carrozzeria metallica in lega magnesio-alluminio, le altre, più leggere, portatili e pensate per una clientela giovanile, erano in materiale plastico. Grazie alla sua praticità nel trasporto ed alla sua robustezza veniva usata sia come macchina portatile che come macchina da ufficio. Sono state costruite fino al 1995: è stata l’ultima macchina meccanica a venir prodotta da Olivetti.

OLIVETTI STUDIO 46 color carta da zucchero

1974

Italia

Con valigetta originale

Lista desideri
Lista desideri
Categoria:

IMG_2400
IMG_2411
IMG_2406